cacciatore
GEAPRESS – In 15 anni si sono ridotti alla metà. Si tratta dei cacciatori della Provincia di Modena che, a detta della Provincia, sono  non più di 5000. Oltre a questi, vi sono però i quasi duemila provenienti dalle province e regioni vicine  che parteciperanno alla prossima apertura venatoria.

Un quadro che sembra seguire un trend simile sia a livello nazionale (la LIPU aveva parlato di meno di 600.000 cacciatori italiani – vedi articolo GEAPRESS), ma anche locale, come nel caso appena comunicato della Provincia di Venezia (vedi articolo GeaPress).

Anche la Provincia di Modena, come quella di Venezia, pone l’accento oltre che sulla diminuizione dei cacciatori (5000 contro i 10.000 dell’anno 2000) anche sull’età media sempre più alta. Oggi, infatti, è di circa 59 anni, mentre solo il 5 per cento degli appassionati ha meno di 30 anni. Oltre la metà dei cacciatori ha più di 60 anni.

Nonostante tutto c’è ancora un ricambio generazionale, sebbene, riferisce la Provincia di Modena, sia lento: la maggior parte dei cacciatori che si abilitano ogni anno, una cinquantina in media, è di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

Cambiano anche le abitudini: più caccia agli ungulati, rispetto alla tradizionale caccia a lepri e fagiani con cani da ferma.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati