cinghiale ucciso
GEAPRESS – Sono all’incirca 4.500 i cacciatori autorizzati nella provincia di Modena, ai quali si debbono aggiungere altri 1500 provenienti da fuori provincia.

A renderlo noto è la Provincia di Modena che precisa come il numero appaia in calo (solo nel 2000 erano più di 10.000). Ad alzarsi, secondo i dati del Servizio Politiche faunistiche della Provincia, è invece l’età media ora assestata intorno ai 59 anni. Appena il 5% dei cacciatori ha meno di 30 anni. Dunque dati molto distanti tra di loro che confermano come oltre la metà dei seguaci di Diana ha più di 60 anni.

Cambiano anche le modalità di caccia. Rispetto al tradizionale sparo contro lepri e fagiani da attuarsi con cani da ferma, viene preferita la caccia agli ungulati. Si tratta, in questo caso, di oltre 2000 cacciatori modenesi.

Dunque il ricambio generazionale appare lento e tuttora in corso.La maggior parte dei cacciatori che si abilitano ogni anno, una cinquantina in media, è di età compresa tra i 18 e i 30 anni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati