Non è per altro la prima volta che le capita. Tempo addietro era stata richiamata in un bar per la presenza del cane-guida. In quel caso però il proprietario venne a scusarsi. Ora, l’inqualificabile gesto si è riproposto sull’autobus che collega Mira a Mestre. Due diverse signore, infatti, si erano indispettite per la presenza del cane. A poco sono valse le ragioni della signora non vedente, che è potuta rimanere sull’autobus grazie all’intervento di un passeggero.