cigno milano
GEAPRESS – Un cigno imbrattato di sangue nel lago Bellaria, in località Robbiano di Mediglia, in provincia di Milano. Questa la segnalazione pervenuta ieri all’ENPA di Milano, subito accorsa nel luogo.

Il lago è un ex cava adibita alla pesca sportiva e all’arrivo l’operatore dell’ENPA è stato accompagnato dai pescatori presenti nella zona in cui era stato avvistato poco prima il cigno ferito. L’operazione di cattura del cigno è durata quasi tutto il pomeriggio: infatti, nonostante fosse ferito, l’animale era in grado di volare e questo ha complicato non poco le operazioni di recupero che si sono concluse soltanto quando il cigno, attirato da cibo adatto a ingolosirlo, è arrivato sulla terraferma.

Il cigno ferito è stato poi portarlo presso la clinica veterinaria dell’associazione, dove gli sono state riscontrate alcune ferite all’altezza dell’omero dell’ala destra, senza danni importanti alle articolazioni. Oggi il cigno, è stato trasferito al centro recupero fauna selvatica del WWF di Vanzago, dove dopo un breve periodo di cura verrà rimesso in libertà.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati