lodolaio II
GEAPRESS – Un Falco lodolaio, specie protetta e non cacciabile, centrato da un pallino di piombo.

A darne comunicazione è il Centro Recupero Fauna Selvatica della LIPU  “La Fagiana”. Il veterinariom nel procedere con la medicazione della ferita, ha estratto un pallino da caccia di piccolo calibro. Il proiettile aveva colpito il muscolo dell’ala e probabilmente era la causa della frattura all’arto.

La caccia in provincia di Milano aprira’ la terza di settembre – commenta la LIPU – ma i bracconieri sono già molto attivi…e sparano alla luce del sole“.

Il Falco è stato ritrovato nel comune di Boffalora Sopra Ticino (MI). La Lipu chiede a tutti i cittadini del piccolo Comune di essere attenti e di denunciare crimini del genere. “Oltre a rappresentare un brutale danno alla conservazione – spiega la LIPU – sono punibili penalmente”.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati