GEAPRESS – Motoseghe ed alberi abbattuti. Ieri è iniziata la fine, naturalisticamente parlando, della Darsena di Milano. Lo aveva annunciato nei giorni scorsi l’ENPA (vedi articolo GeaPress ). Un piccolo ecosistema cittadino che andava salvaguardato.

Oggi, però, non esistono ne vinti, ovvero gli ambientalisti, ma neanche vincitori come  i sostenitori del ritorno del porto. A pensarla così è la LIPU la quale ricorda come in realtà tutta Milano ha perso una occasione. Quella cioè di affermarsi città moderna e capace di (ac)cogliere la ricchezza di un ambiente naturale.

Un piccolo uccellino, potrà ora essere il simbolo di questo patrimonio perduto. E’ il corriere piccolo (nella foto) che nella Darsena faceva il nido. In primavera, al ritorno dalla migrazione, non troverà più quell’angolo di natura in piena città.

La nostra associazione non è stata mai contattata dal Comune per occuparsi della sorte degli animali selvatici coinvolti dalla “pulizia” della Darsena – affermano ora dalla sede LIPU di Milano – Purtroppo anche il “semplice” trasloco di alcune piante non potrà ovviare alla perdita di biodiversità“.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati