archetti
GEAPRESS – Un’esemplare operazione di lotta al bracconaggio, messa a punto dalla Polizia di Sant’Agata di Militello e dalle Guardie Venatorie e Zoofile dell’Associazione EPS.

Così l’Assessore Agricoltura e Foreste della Regione siciliana, Ezechia Reale, è voluto intervenire in merito alla recente operazione anti uccellagione portata a termine nei pressi di Sant’Agata Militello (ME). In tale contesto  sono state sequestrate trappole del tipo “archetto” (nella foto), molto diffuse in nord Italia ed in particolare nella provincia di Brescia, e piccoli cardellini con le zampe spezzate (vedi articolo GeaPress).

Secondeo l’Assessore si è così permesso di intervenire con successo e far emergere un fenomeno illegale molto diffuso anche nei Nebrodi quale la cattura di cardellini, una specie di volatili  particolarmente protetta poiché a rischio di estinzione.

L’azione ha portato alla liberazione di alcuni esemplari di cardellini ed al recupero di tre pulcini che sono stati affidati al Centro Recupero Fauna Selvatica di Messina per la riabilitazione e la successiva rimessa in libertà. Questo tipo di volatili sono molto apprezzati per il loro canto e spesso sottoposti a sevizie che, per una diffusa credenza popolare, rendono ancora più melodioso il canto dei poveri animali.

Colgo l’occasione per esprimere formalmente un particolare apprezzamento alle forze di polizia ed alle Associazioni  ambientaliste per l’impegno quotidiano nel far fronte ai diffusi episodi di attacco al patrimonio dell’Isola – ha dichiarato l’Assessore Ezechia Reale –  E’ grazie all’intervento di uomini come questi ed alla loro costante presenza sul territorio che il patrimonio della nostra Isola riesce ad essere salvaguardato dagli attacchi posti a segno da criminali senza scrupoli che con cinismo inaccettabilemettono giornalmente a rischio l’equilibrio e la tutela della natura”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati