rospo messico
GEAPRESS – Fermato lungo la strada che collega la città di Puebla con la capitale del Messico.

Stipati all’interno di alcuni sacchi sistemati nel bagagliaio di un autobus, vi erano 155 animali appartenenti a tre specie di tartarughe, una di rospo ed alcune iguane nere. Tutti gli animali erano privi di documentazione mentre tre delle cinque specie risultavano essere minacciate di estinzione.

Ad eseguire il fermo sono stati gli agenti del Profepa, l’agenzia federale che, tra i suoi compiti, annovera quelli di repressione dei traffici illeciti di specie protette. Gli animali provenivano dallo stato di Veracruz ed erano diretti a Città del Messico.

Il Profepa ha voluto a questo proposito invitare la popolazione a non acquistare fauna selvatica. Questi commerci, infatti, rappresentano una delle prime cause della perdità della biodiversità del Messico.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati