GEAPRESS – Nella capitale dello stato messicano del Veracruz, da ieri sono vietati combattimenti tra cani, quelli tra galli, ma anche corride e circo con animali. Su quest’ultimo punto va comunque precisato come alcuni giornali messicani hanno riferito di “circo che maltratta animali“.

In molto paesi del centro e sud america, non è vietato l’utilizzo di animali per competizioni ed in taluni casi anche per cruenti rituali religiosi. Il regolamento approvato dal Comune di Xalapa, questo il nome della capitale, costituisce pertanto un riferimento importante nei confronti delle  crudeltà perpetrate nel caso di giochi e competizioni. Xalapa, sarà poi la terza città dello stato del Veracrus, dopo Teocelo e Fortin de las Flores, ad avere vietato le corride.

Salate le multe. Secondo quanto ha riferito il Sindaco Elizabeth Morales Garcia, la sanzione sarà pari a dieci salari minimi.  Al regolamento del Comune di Xalapa, hanno lavorato i gruppi animalisti della città

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati