gabbia trappola grosseto
GEAPRESS – Nel corso di un normale controllo del territorio, il personale del Comando Stazione Forestale di Grottole (MT), ha rinvenuto in località Piano del Monaco del Comune di Grottole (MT), una trappola allestita per la cattura di fauna selvatica. Il marchingegno, ora posto sotto sequestro, era posizionato all’interno di un fondo agricolo.

Più esattamente si trattava di una gabbia realizzata in struttura e rete metallica, munita di chiusura scorrevole “a ghigliottina”, al cui interno erano state depositate come esca dei vegetali. Il meccanismo di scatto, riferisce sempre il Corpo Forestale, sarebbe stato attivato dal povero animale una volta introdotto al suo interno attirato dai vegetali.

Il personale della Forestale è arrivato sul posto, utilizzato apparecchiature GPS e applicativi cartografici in grado di fornire in tempo reale informazioni sul territorio. Strumentazione in normale dotazione di tutte le pattuglie che quotidianamente operano sul territorio. In tal maniera, fin dai primi momenti dell’accertamento, il personale del Corpo forestale dello Stato è riuscito ad individuare il proprietario del fondo agricolo, prontamente deferito all’Autorità Giudiziaria per il reato di esercizio abusivo di attività venatoria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati