I Carabinieri del N.O.E. hanno posto i sigilli ad una vasta area in contrada “serra rifusa” del Comune di Matera per violazioni in materia ambientale.

Nello specifico gli accertamenti condotti dal NOE, su segnalazione pervenuta dal VI Nucleo Elicotteri Carabinieri di Bari, hanno permesso di accertare che nell’area in questione, avente un’estensione considerevole, era stato realizzato un deposito incontrollato di rifiuti speciali pericolosi e non, costituiti da scarti provenienti da attività di demolizione, parti e pezzi metallici per ponteggi edili arrugginiti ed inutilizzabili, macchinari ed attrezzi per carpenteria in pessimo stato di conservazione, rifiuti di legno, plastica e vetro, pneumatici per veicoli dismessi, rifiuti ingombranti in genere, accumulatori al piombo esausti, contenitori per gpl. Tutti i rifiuti erano depositati direttamente sul nudo terreno ed esposti agli agenti atmosferici.

L’imprenditore, materiale utilizzatore dell’area, è stato segnalato all’Autorità Giudiziaria per violazione della normativa ambientale.