matera
GEAPRESS – Un grosso cane è caduto ieri sera nella Gravina di Matera. Un salto di circa 100 metri avvenuto nei pressi di via Casalnuovo che sovrasta la contrada Murgia Timone. Si tratta di una delle zone più ripide e belle che fa da margine alla Città dei Sassi.

Il cane, forse ritrovato ancora in vita, è morto poco dopo l’arrivo dei soccorritori. Ancora non chiare le cause dell’incidente.

Sul posto si è recata una squadra dei Vigili del Fuoco di Matera che ha operato per circa due ore nel fondo della Gravina.  Il cane, a quanto pare di razza Corso, era noto con il nome di Bad.

Lo scorso mese di marzo, aveva fatto molto scalpore un’altro incedente questa volta occorso ad un cucciolo, ritrovato ancora in vita grazie ai Vigili del Fuoco. Il cagnetto, stante le voci circolate, sarebbe stato lanciato nella Gravina da un giovane. La scena era stata notata da alcuni escursionisti impegnati in una zona a sud della città di Matera.

Per fortuna la presenza tra questi di un Vigile del Fuoco aveva consentito di potere intervenire in maniera immediata.  Un salto più breve rispetto a quello di via Casalnuovo, ma pur sempre molto pericoloso. Trenta metri di volo forse attutiti dalla vegetazione. Il cucciolo era stato ritrovato sotto shock e con una zampetta rotta.

Chi invece lo aveva lanciato nella Gravina, era stato visto allontanarsi di fretta. Il posto era irrangiungibile dagli escurisionisti.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati