GEAPRESS – Il Corpo Forestale dello Stato, ivi compreso il Comando Stazione di Martina Franca (TA) già intervenuto ai danni di bracconieri (vedi articolo GeaPress) aveva più volte lanciato l’appello a segnalare la presenza di cacciatori di frodo utilizzando il numero delle emergenze 1515.

Così è stato  nelle scorse ore. Dietro segnalazione di un cittadino, infatti, il personale del Comando Stazione di Martina Franca è intervenuto in località Gravina di Colombato, nel Comune di Massafra. Due cacciatori sorpresi ai bordi di un terreno agricolo all’interno del Parco Regionale “Terre delle Gravine”. In quel momento, proprio nel coltivo, vi erano alcuni braccianti  impegnati nei lavori stagionali. Sulle loro teste i pallini in caduta esplosi dai cacciatori. A nulla erano valsi gli inviti  a spostarsi da quel posto.

I bracconieri erano in effetti tre, ma all’arrivo della Forestale, uno si è dato alla fuga. Ai due cacciatori sono stati sequestrati i fucili da caccia e le munizioni.

Salgono così a venti i cacciatori denunciati in questa stagione venatoria dal Comando Provinciale di Taranto del Corpo Forestale dello Stato. Venti i fucili sequestrati, oltre i richiami acustici, munizioni e selvaggina abbattuta.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati