palangaro
GEAPRESS – Interventi nel settore della pesca, compiuti dalla Guardia Costiera di Marsala (TP). Attività messe in campo nei più ampi controlli volti anche a garantire anche la sicurezza dei bagnati, come nel caso dei potenziali pericoli arrecati dai diportisti.

Un verbale pari a quattromila euro è stato elevato ai danni di un diportista trovato in possesso delle attrezzature da pesca illegittime (palangaro, vedi foto), che sono state sequestrate quale sanzione accessoria. Si tratta di una lunga lenza in nylon, che presenta numerosi ami.

Accertato, inoltre, lo “sconfinamento” di un motopesca che risultava effettuare battute oltre i limiti abilitativi contenuti nella licenza di navigazione e di pesca con la conseguente verbalizzazione a termine di legge.

Le attività continueranno nel corso del mese di agosto dove verrà intensificato il già rodato sistema di programmazione legato all’operazione “Mare Sicuro 2013” che vede impegnato il personale militare dipendente in pattugliamenti via terra e via mare delle coste ed acque di giurisdizione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati