tonno rosso
GEAPRESS – Il sequestro, avvenuto lo scorso mercoledì, è stato reso noto oggi dalla Guardia Costiera di Milazzo (ME). Diciassette Tonni rossi tutti ben al di sotto del limite di taglia consentita. Gli animali, infatti, avevano una lunghezza compresa tra 25 e 30 centimetri ed un peso complessivo di circa 5 chilogrammi.

La Guardia Costiera sottolinea a questo proposito come per il Tonno rosso la misura minima prevista dall’Unione Europea è di un metro e 15 centimetri ed un peso non inferiore a trenta chilogrammi. Questo nonostante un animale adulto può raggiungere la lunghezza di tre metri. I 15 piccoli di Tonno rosso, ora sottoposti a sequestro, sono stati rinvenuti ad un pescatore non professionista nel lungomare di Milazzo. I pesci erano già pronti per la commercializzazione. Lo stesso pescatore sportivo aveva inoltre catturato altri 10 chilogrammi di pescato. Si trattava di specie diversa ma anche in questo caso le dimensioni era inferiori al limite di legge.

Il responsabile della violazione è stato deferito alla competente autorità giudiziaria mentre tutto il pescato è stato sequestrato. D’intesa con la stessa Procura della Repubblica, e dopo i controlli del servizio veterinario dell’ASP che lo ha ritenuto idoneo al consumo alimentare, il pesce è stato devoluto in beneficenza ad una associazione benefica locale.

I controlli della Capitaneria di Porto di Milazzo continueranno nei prossimi giorni, lungo l’intero territorio di giurisdizione, al fine di contrastare il fenomeno della pesca illegale.

Da rilevare come in Sicilia, nel comune di Riposto (CT), la locale Guardia Costiera provvedeva a sequestrare, sempre lo scorso mercoledì, 115 cassette di giovani Pesce spada. In tutto, una tonnellata e 800 chilogrammi posti sotto sequestro ad una impresa di commercializzazione di prodotti ittici.

Nella stessa giornata, la Capitaneria di Porto di Livorno comunicava il rinvenimento di una giovane delfina (nella stomaco aveva ancora resti di latte) rimasta accidentalmente bloccata in una rete da posta. In questo caso non si è trattato di un atto voluto. L’animale è morto annegato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati