Erano dieci le imbarcazioni che di notte stavano pescando in maniera illecita nella laguna di Marano (UD).

Ma all’arrivo dei Carabinieri i pescatori di frodo si sono dati alla fuga. Solo una delle barche è stata bloccata: per la pesca veniva usato un rampone maranese , mezzo illecito e distruttivo dei fondali molto usato nella pesca di vongole in laguna. I 30 kg di vongole pescate sono state ributtate in mare e i due bracconieri di mare denunciati.

L’operazione,  coordinata dal Comando provinciale Carabinieri, rientra in una intensa attivita’ di contrasto della pesca di frodo  nella laguna di Marano. Pochi giorni addietro erano state sequestrate 24 imbarcazioni dedite alla pesca di frodo ormeggiate ad approdi abusivi.