tigre circo
GEAPRESS – Scade tra poche ore a Malta, la consultazione pubblica indetta in merito all’uso degli animali nei circhi. L’iniziativa è stata voluta dal  Segretario Parlamentare per l’Agricoltura, Pesca e Diritti degli Animali Roderick Galdes e dal  Ministero per lo Sviluppo Sostenibile e la Protezione dell’Ambiente.

La consultazione avviene tramite la compilazione di un modulo scaricabile direttamente dal sito del Ministero dell’Ambiente, ed è stata voluta  per sentire  le opinioni ricorrenti sul futuro uso degli animali nel circo. Indetta l’otto luglio scorso, la consultazione  scade proprio domani. Stante le prime indiscrezioni diffuse dallo stesso Galdes, buona parte delle risposte sarebbero indirizzate al divieto totale degli animali nei circhi.

A Malta, il circo arriva in genere dall’estero e spesso dall’Italia. In ogni occasione vi sono manifestazioni di protesta. Un fatto che ha inciso in maniera considerevole  sull’intenzione di indire la consultazione popolare. Secondo quanto riportarto dai media maltesi il governo provvederà, dopo la consultazione, a  pubblicare  un “libro bianco” sull’uso degli animali nei circhi. Verrà poi la presentazione di una proposta di legge forse già entro la fine dell’anno.

Nel frattempo, però, la mail di Galdes è stata inondata di messaggi che lo invitano nel continuare a seguire la causa. Del resto, buona parte dell risposte pervenute per ora erano a favore del divieto totale di uso degli animali selvatici nei circhi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati