Ha superato a forte velocità una pattuglia della polizia che si trovava in un’autostrada del Perak, a nord della Malesia peninsulare. Dal numero di targa è risultato che il veicolo era intestato ad una persona con precedenti per bracconaggio. Intimato l’alt si è così scoperto che all’interno del bagagliaio vi erano alcuni sacchi contenenti in totale 18 pangolini. Arrestati due dei tre passeggeri, mentre un ragazzo di 13 anni è stato rilasciato. Secondo il Dipartimento della Fauna Selvatica del Perak continuando al ritmo attuale gli atti di bracconaggio, ben difficilmente le popolazioni selvatiche di pangolino potranno resistere.

Nonostante le quattro specie di pangolino asiatico sia protette, le popolazioni selvatiche si sono sensibilmente ridotte negli ultimi 15 anni. In alcuni casi la riduzione ha raggiunto la preoccupante aliquota del 50%. Il pangolino è utilizzato sia nella cucina che, grazie alle squame cornee, nella preparazione di monili e gioielli. In Malesia vi sono stati sequestri di parecchie centinaia di pangolini, ma quello che preoccupa è il bracconaggio più spicciolo, come quello, ad esempio, del bracconiere con il vizio di guidare a forte velocità

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati