brigitte bardot
GEAPRESS – Divieto di sperimentazione animale per i prodotti cosmetici, embargo ai derivati ​​di foca, il divieto di importazione e commercializzazione delle pelli di cani e gatti, sono tutte conquiste dovute all’Europa. Il Parlamento, poi,  è stato spesso un valido alleato per i difensori animali.

A dichiararlo è la Fondazione Brigitte Bardot che ha partecipato alla campagna Vote for Animals voluta da Eurogroup for Animals. Una iniziativa che ha già coinvolto alcuni canditati che hanno dichiarato di accettare le proposte di lavoro per una Europa più unita in difesa degli animali. Tra queste, la riduzione degli orari di trasporto di animali vivi, lo studio e la validazione di metodi alternativi alla sperimentazione animale, l’interdizione della clonazione animale per l’alimentazione umana, rafforzare le misure a protezione degli animali da compagnia coinvolti nei commerci.

L’obiettivo della Fondazione non è quello di schierarsi con un partito piuttosto che con un altro, ma presentare i candidati che decidono di impegnarsi per gli animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati