lucky cane vr
GEAPRESS – Aveva vissuto per lunghi anni all’iterno di una stalla semibuia. Solitudine, privazioni e tanta noia, che erano state documentate dal Corpo Forestale dello Stato a seguito di una denuncia della LAV di Verona.

Come se ciò non bastasse, Lucky, questo il nome dato dai volontari al cagnolino, passava le sue giornate legato ad un palo. La stalla, individuata in una contrada della montagna veronese, era il mondo riservato al cane.

Dopo il sequestro, l’affidamento alla LAV di Verona ed infine l’adozione da parte di una giovane coppia che ha riservato per lui una vacanza tutta speciale. Dalla montagna al mare. Pane raffermo, buio ed acqua sporca, sono ormai un lontano ricordo.

Oggi Luchy, vive una vita diversa: passeggiate, cibo vero e tante coccole.

Simone e Viviana  non gli fanno mancare niente e Lucky condivide le sue giornate con altri due cani.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati