GEAPRESS – Uno squalo pinna bianca è morto durante le riprese di una pubblicità di un ditta di vendite on line a Los Angeles. I fatti sono avvenuti lo scorso 6 marzo. Stante le informazioni circolate in ambienti animalisti lo squalo sarebbe stato trattato con adrenalina ed ossigeno, probabilmente a seguito di segnali di stress dovuti alla presenza degli attori nella piscina.

Lo squalo pinna bianca non è considerato pericoloso per l’uomo, ma è sconsigliato avvicinarsi a seguito dei possibili attacchi per autodifesa. A quanto pare, nel caso di Los Angeles, è stata vietata la richiesta di sostuire lo squalo, pervenuta dal cliente.

Mentre la ditta ha comunque riferito di prendere seriamente la questione, più imbarazzante potrebbe essere stato il commento di una associazione americana di protezione animali la quale, ormai da numerosi decenni, certifica le regolari condizioni d’uso degli animali nel corso delle riprese cinematografiche.  Ad ogni modo è stato assicurato che non era stato fatto del male allo squalo.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati