avorio oggetto
GEAPRESS – Secondo gli organi di informazione dello Zambia, 211 pezzi di avorio sarebbero sarebbero stati sequestrati alcuni giorni addietro nell’aeroporto londinese di Heathrow. Gli oggetti erano mascherati con la vernice di un lucido per scarpe.

L’intervento di polizia sarebbe derivato da una informativa pervenuta dallo Zambia Wildlife Authority che faceva però riferimento ad una nota dell’Interpol. Ad essere stata intercettate era infatti una spedizione che riportava come destinazione finale Parigi. Del caso sarebbero noti i nomi sia del mittente che dei destinatari parigini, mentre alcuni arresti sono stati eseguiti nello Zambia.

L’aeroporto londinese doveva pertanto essere solo quello di transito.

Nella casistica degli occultamenti di avorio finora adottati dai trafficanti, compaiono diversi metodi, alcuni dei quali al limite dell’incredibile. Se la lucidatura dei pezzi d’avorio era evidentemente riservata a celare l’inconfondibile colore dello stesso, diversamente non può dirsi per i carichi di pesce secco che sono avvenuti nel recente passato in alcuni sequestri nel sud est asiatico. Seguono poi le spedizioni dichiarate come pietre per l’edilizia e legname tropicale.

I sequestri dai paesi africani verso quelli europei sono di gran lunga inferiori rispetto alle destinazioni asiatiche. Il Vietnam ed il porto di Hong Kong sono i luoghi ove più spesso ricorre il sequestro di avorio in non pochi avvenuto in grandi quantità.

Nel caso dell’aeroporto londinese, il peso complessivo dell’avorio sequestrato ammonterebbe a circa dieci chilogrammi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati