La Commissione Sanità regionale sblocca, di fatto, i fondi per il “Piano triennale per la prevenzione del randagismo ed il controllo demografico della popolazione animale”, fondi destinati anche alle convenzioni con le associazioni operanti nel territorio.
900mila euro per l’educazione sanitaria.
1milione400mila euro per il controllo demografico.
3milioni750mila euro per la prevenzione del randagismo; di questi 1milione andranno all’anagrafe canina, 500mila per gli Uffici Diritti Animali, 2milioni250mila per la costruzione ed il risanamento di canili pubblici.
1milione per il risanamento di strutture già esistenti di associazioni convenzionate con la pubblica amministrazione.
Secondo i dati diffusi dalla Commissione in Lombardia sono presenti 30 canili sanitari, di cui 13 di proprietà privata, e 84 canili-rifugio, di cui 31 privati e 13 di associazioni.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati