Promuovere il Palio di Lodi, l’unico dove fantini e cavalli non si fanno male. E’ l’impegno che si è assunta l’on. Michela Vittoria Brambilla incontrando ieri nella città lombarda Gigi Bisleri, presidente della Wasken Boys, organizzatrice del Palio, un esempio virtuoso che dovrebbe essere seguito anche da altre realtà.

D’altra parte, da Ministro del Turismo, l’On. Brambilla aveva già premiato la manifestazione con il riconoscimento “Patrimonio d’Italia”, destinato alle feste popolari e alle tradizioni che contribuiscono a valorizzare l’immagine del Paese ed a generare flussi turistici.

Il Palio di Lodi si distingue dagli altri per l’assoluto rispetto degli animali. Infatti, nella “cursa dei cavai”, disputata quest’oggi a Lodi, due concorrenti gareggiano spingendo un “finto cavallo” montato dal terzo componente della squadra.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati