andrea zanoni
GEAPRESS – Andrea Zanoni, eurodeputato ALDE e membro della commissione ENVI Ambiente, Salute Pubblica e Sicurezza Alimentare al Parlamento europeo, ha inviato oggi una lettera alla Procura della Repubblica di Udine, con la quale si chiede di rendere noti i nomi dei prodotti che conterrebbero il latte all’aflatossina. Un provvedimento, ad avviso di Zanoni, che dovrebbe servire per tutelare la salute dei consumatori e dei bambini in particolare.

Come ormai noto la sostanza, che si pensa possa essere infinita in alcuni prodotti lattiero caseari, sarebbe generata da muffe cancerogene. Un principio che potrebbe produrre effetti sulla crescita dei bambini.  “Invito la Procura di Udine a pubblicare da subito i nomi di tutti i prodotti, latte e derivati, e relativi marchi che possono potenzialmente contenere la aflatossina – scrive Zanoni – Oltre a questo, invito le autorità a valutare oltre ai reati già contestati , anche quello di maltrattamento di animali”. L’aflatossina nel latte, deriva infatti dall’assunzione di mais contaminato.  

Sulla vicenda la Procura della Repubblica di Udine ha disposto l’arresto di sei persone mentre gli indagati sarebbero in tutto 27. Sui nomi dei prodotti rimane ancora una sorta di alone di mistero.  “Ho in cantiere una lettera  al Ministro dell’Agricoltura e a quello della Salute affinché attivino tutte le forze in campo, come i NAS e il Corpo Forestale dello Stato”. Il riferimento di Zanoni è per quelle regioni che hanno sofferto lo scorsa estate di eventi siccitosi. Proprio a questi si ricollegherebbe la produzione di latte contaminato.   Un’incertezza, quella sul nome dei prodotti, che rischia peraltro di danneggiare i produttori che nulla hanno da temere.

La produzione di aflatossine è dovuta ad un fenomeno naturale, già rilevato nel  passato ed oggetto di intervento delle autorità sanitarie. E’ lo stress idrico, dovuto ad estati particolarmente siccitose a favorire la produzione della tossina da parte del fungo. Da qui il richiamo di Zanoni sul maggiore controllo delle produzioni lattiere di quelle regioni investiti dall’evento siccitoso.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati