Chi la fa l’aspetti. Dopo la misura cautela urgente disposta dal TAR Liguria sugli effetti di una parte del calendario venatorio regionale (vedi articolo GeaPress) è ora la volta della controversa legge sulla caccia. Il Consiglio dei Ministri, infatti, ha disposto ieri l’impugnativa innanzi alla Corte Costituzionale dell’articolo che prevede la scelta, da parte del cacciatore, delle tre giornate di caccia settimanali.

Alla base dell’azione del Governo c’è il fatto che l’opzione sulle delle tre giornate (fisse o a scelta del cacciatore) deve essere prevista di anno in anno e con atto amministrativo. “Non certo – commentano LAC e WWF – con legge peraltro triennale“. Una figuraccia, secondo le Associazioni che vede l’attuale maggioranza succube delle scelte dettate dalla Lega Nord.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati