cicogna
GEAPRESS – Nuova bravata dei cacciatori libanesi subito captata dai protezionisti che hanno pubblicato l’orrendo scatto.

Una cicogna  uccisa nelle alture libanese assieme ad altri quattro esemplari. La cicogna in questione è stata poi disposta come impiccata nei pressi di una abitazione.

La situazione venatoria libanese, ormai da tempo allo sbando, si caratterizza per un inteso ed inarrestabile bracconaggio nei confronti dei grandi uccelli migratori. Il paese, infatti, si trova lungo una delle rotte migratorie più importanti al mondo.  Gli animali vengono spesso centrati fin dalla periferia di Beirut.

Il CABS, lo speciale nucleo di volontari antibracconaggio, ha raccolto in un account facebook migliaia di fotografie scattate dagli stessi cacciatori con le loro prede (vedi articolo GeaPress) . Di pochi giorni addietro il filmato di una intensa attività di fucileria, in danno ad uno stormo di cicogne (vedi articolo GeaPress ).

Il clima di impunità è talmente tanto sentito, che gli stessi cacciatori non esitano a mostrarsi a volto scoperto.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati