salvataggio gatto
GEAPRESS – Salvataggio finora impossibile per un gattino libanese caduto lungo un muro di contenimento delle colline di Beirut. Da tre giorni tutti i tentativi di poterlo recuperare si sono rilevati vani. Stamani hanno tentato pure i rocciatori ma il gattino, appena nota la presenza dell’uomo, si  rifugia all’interno di alcune buche.

Tutta le speranze sono ora rivolte ad una gabbia che, attirando con del cibo il piccolo micio, dovrebbe infine farlo cadere in “trappola”. Finora, però, anche questi tentativi si sono rilevati vani. C’è chi sospetta che le ridotte dimensioni del gatto siano del tutto insufficienti a fornire il peso necessario per fare scattare il meccanismo di chiusura.

Non mancano, poi, i suggerimenti curiosi come le particolari ricette a base di sarda che, a detta di qualcuno, sarebbero irresistibili. Del tutto da scartare sarebbero invece le ipotesi di utilizzare un medicinale narcotico. Il principio attivo, infatti, non è mai di immediato effetto e l’animale, nel frattempo, potrebbe andare a rifugiarsi in posti impensabili.

Di certo, fino a poche ore addietro, il gattino è ancora bloccato in quel cornicione.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati