Mi congratulo e ringrazio i Carabinieri della Stazione di Egna (BZ) per aver denunciato cinque persone – tre donne e due uomini – ree di aver commesso il reato di uccellagione”. Lo ha detto Andrea Zanoni, eurodeputato IDV, Vice Presidente dell’Intergruppo Benessere Animali al Parlamento Europeo, nonché Presidente della LAC Veneto – Lega Abolizione Caccia.

I militari, lo scorso 17 maggio (vedi articolo GeaPress), hanno denunciato i bracconieri che si trovavano a Ora (BZ), ma quattro residenti a Pescia (PT) ed uno a S. Domenico Talao (CS), dopo averli trovati in possesso di sette nidi contenenti in totale 32 tordi, di strumentazione necessaria per la cattura dei volatili, nonché di due coltelli a serramanico.

Oltre a questo è scattato anche il provvedimento di sequestro dell’auto.

L’azione tempestiva delle forze dell’ordine, in questa come in altre occasioni, si rivela sempre più importante per proteggere animali selvatici indifesi dalle barbarie di personaggi senza scrupoli, oppure nell’individuare chi per puro diletto trova piacere nell’uccidere e maltrattare gli animali, pratica, purtroppo, sempre più diffusa” ha concluso l’eurodeputato.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati