smeriglio
GEAPRESS – Intervento della Capitaneria di Porto di Savona  nel mercato all’ingrosso di Legino. Nell’ambito dell’operazione disposta dalla Direzione Marittima della Liguria, i Nuclei pesca hanno rinvenuto un raro esemplare di squalo smeriglio, specie protetta dai regolamenti comunitari che ne vietano  la cattura e la successiva commercializzazione.

Il riconoscimento dello squalo, posto poi sotto sequestro, è stato effettuato dal dott. Fazio, dirigente del servizio veterinario dell’Asl 2 Savonese. Una operazione non semplice dal momento in cui  lo smeriglio è molto simile ad altri squali normalmente presenti nei nostri mari e la cui cattura è consentita.

Alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Savona è stata comunicata l’ipotesi di reato a carico sia del grossista, che stava procedendo alla vendita del pesce, sia del comandante del peschereccio che aveva effettuato la cattura. Nei confronti di quest’ultimo scatterà anche una pesante sanzione amministrativa relativa all’assegnazione dei cosiddetti “punti-patente”, che possono compromettere, alla lunga, l’attività professionale dell’unità dal pesca e dell’armatore.

Il magistrato di turno, dott. Pelosi, ha inoltre autorizzato la cessione dell’esemplare alla facoltà di biologia dell’università di Genova, che lo aveva richiesto per poter effettuare importanti rilevazioni scientifiche.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati