controllo doc caccia
GEAPRESS – Interventi di controllo, da parte della Polizia Provinciale di Lecco, in occasione dell’apertura della stagione venatoria. Una ventina tra agenti e volontari venatori coordinati dal nucleo faunistico ha indirizzato i servizi nelle zone di pianura e nelle zone di Minore Tutela del territorio provinciale.

In un solo caso è occorso il sequestro penale di un fucile automatico calibro 12 caricato con tre cartucce e pallini di diametro idoneo per l’abbattimento di selvaggina di medie dimensioni. L’arma è stata rinvenuta all’interno del fuoristrada di un cacciatore verso le ore 4.30, in località Ostizza, all’interno dei confini del Parco di Montevecchia e Valle del Curone, oasi di protezione in cui esiste il divieto di caccia.

Decine i cacciatori controllati per verificare la regolarità dei documenti richiesti (porto d’armi, licenza di caccia, tesserino regionale, assicurazione obbligatoria) e il rispetto delle norme di legge, prime fra tutte quelle concernenti la distanza dalle abitazioni e dalle strade.

Alcune sanzioni amministrative elevate ma in generale tutto si è svolto in modo tranquillo complice, riferisce la Polizia Provinciale, anche una giornata uggiosa e, stando ai primi commenti dei cacciatori, una lamentata scarsità di selvaggina.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati