fucili forestale
GEAPRESS – Un nuovo intervento antibracconaggio che vede ancora una volta al centro dell’attenzione l’uso di richiami acustici. Un mezzo di caccia il cui uso è vietato ma, alla luce dei continui interventi delle Forze dell’Ordine, sembrerebbe diffusamente disatteso.

L’ultimo intervento del quale si ha notizia è avvenuto in provincia di Lecce.

A Sternatia, gli Agenti del Comando Stazione Forestale di Lecce, hanno fermato tre individui in località “Laccu te lu Capraru”. Alla vista della Forestale, hanno provveduto a spegnere immediatamente i richiami.

Si tratta di tre uomini di Soleto, ai quali sono stati sequestrati i fucili da caccia, nove cartucce, quattro tordi e due richiami acustici.

La Forestale si trovata in attività di perlustrazione nell’ambito dei predisposti servizi antibracconaggio

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati