Ancora una volta La Spezia si distingue per le iniziative contro la vivisezione e per l’affermazione dei diritti animali. Si è svolta sabato ed ha registrato un grande successo di pubblico una conferenza contro la vivisezione. La conferenza organizzata dal Consigliere  comunale Roberto Luciano Masia ha visto la  partecipazione del dott. Stefano Cagno, Medico antivivisezionista, e della Responsabile Ufficio Tutela dei Diritti degli Animali, Zarrelli Antonietta. Durante i lavori il dott. Cagno ha illustrato tutti i temi concernenti l’inefficacia della sperimentazione animale.

Il gruppo di lavoro organizzatore della conferenza, trasmetterà in rete e fornirà copia, a tutti coloro che lo desiderano, della registrazione integrale degli interventi. Oltre i gruppi presenti su facebook, è stato creato anche un sito apposito, “laspezianimalista.com”.

Il Consigliere comunale  Roberto Luciano Masia durante il convegno ha annunciato, inoltre, un prossimo presidio per la chiusura dell’allevamento di cani beagle per la sperimentazione, Green Hill di Montichiari (BS), ed ha ringraziato i tifosi dello Spezia calcio per la loro sensibilità ai  temi sociali ed etici dimostrata ancora una volta esponendo striscioni contro la mattanza dei cani in Ucraina.

La città ligure, si ricorda, lo scorso 31 gennaio 2011 in sede di discussione in consiglio comunale, prima in Italia, votò all’unanimità una mozione antivivisezione.