GEAPRESS – Tre bracconieri di elefanti sono rimasti uccisi nel corso di uno scontro a fuoco avvenuto con le autorità di polizia, lo scorso 24 gennaio. Si trattava, in realtà, di un gruppo di quattro bracconieri, uno dei quali è riuscito a scappare, sembra ferito.

Lo scontro è avvenuto nella Riserva di Shimba Hill, non distante dalla capitale Nairobi. Nei luoghi è stato trovato un grosso elefante, trappolato alla zampa con un  laccio-cappio in metallo. Una volta bloccato è stato trafitto con delle frecce. Al povero animale non erano ancora riusciti ad asportare le zanne.  La polizia kenyota ha posto sotto sequestro due bossoli di calibro 7.62mm, frecce, altri utensili e vari prodotti alimentari.

Nessun rangers è rimasto ferito nel corso dello scontro a fuoco, mentre è attualmente ricercato il quarto componente della banda.

Altri problemi, invece, per cinque cittadini cinesi accusati di contrabbandate avorio.Sono stati infatti trovati in possesso di numerosi oggetti in avorio lavorato. Il fermo dei cinque è avvenuto lo scorso 22 gennaio mentre erano in transito, provenienti dall’Angola, all’aeroporto di Nairobi.  Avrebbero dovuto proseguire, con un volo della Kenya Airways, fino a Bangkok.  Il Tribunale di Makadare non è ancora riuscito a giudicarli per la mancanza di un interprete. Dunque, comunicano le autorità kenyote, si attenderà l’interprete.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati