elefante kenya II
GEAPRESS – Secondo quanto riportato da alcuni organi di informazione kenyoti,  dieci agenti di sicurezza sono stati sospesi dal servizio con l’accusa di avere favorito le organizzazioni di bracconieri che operano nello Tsavo Conservation Area.

Tra i sospesi anche un comandante di compagnia, cinque comandanti di plotone e tre guardie forestali.

Un provvedimento che appare come una reazione  all’aumento dei casi di bracconaggio  nel Parco. Il Governo, a tal proposito, aveva annunciato un massiccio intervento contro i bracconieri che si sospetta possano annidarsi tra i mandriani dei luoghi.

Per i dieci Agenti il sospetto è che possano avere passato informazioni preziose relative proprio agli interventi antibracconaggio. Una volta che sarà riconosciuta la loro colpevolezza, hanno dichiarato le autorità kenyote, avverrà il licenziamento. Un fatto già avvenuto in altre tre occasioni. Ad essere implicati, nei casi precedenti, due Guardie Forestali ed una penitenziaria.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati