Jack
GEAPRESS – Jack, ricorda la LAV di Verona, era stato sottratto ad una vita sofferta, grazie all’intervento degli Agenti del Corpo Forestale dello Stato che avevano dato riscontro ad una segnalazione degli animalisti. Il cane, aveva una catena incarnata nel collo piagato e infettato. Il povero Jack viveva legato ad un albero senza alcun riparo dietro la casa del suo proprietario e riceveva del cibo buttato per terra. Era debole, depresso e spaesato.

Ma nell’arco di qualche mese, grazie alle cure dei volontari della LAV, Jack ha fatto emergere un’eleganza ed una fierezza senza pari. E’ stato sottoposto ad un programma di rieducazione presso il Centro Cinofilo Tosoni a San Giorgio di Mantova per smussare alcuni lati del suo carattere ed ora è uno splendido, affettuosissimo, intelligente e riconoscente cagnone che cerca la sua anima gemella. In cambio di un po’ di attenzioni e affetto. Il nostro Jack, riferiscono i volontari della LAV di Verona, dà letteralmente la sua vita.

Jack è vaccinato, sterilizzato e microchippato.

Questi i riferimenti messi a disposizione dalla LAV di Verona: cell 348 2295205 o mail giazan17@gmail.com

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati