galline ovaiole
GEAPRESS – Il Primo Ministro Israeliano Benjamin Netanyah ha preso stamani posizione contro gli allevamenti in batteria di galline ovaiole. Lo afferma l’associazione “Let the animals live Israel”, molto attiva nel territorio nell’azione di denuncia dei trasporti di animali da macello provenenti spesso dai paesi UE ma anche dall’Australia

Secondo l’associazione la Commissione Economia del Knesset, il Parlamento israeliano, avrebbe ricevuto indidazioni dal Primo Ministro di non aumentare la quota prevista per la produzione di uova evitando così, sostengono gli animalisti, ulteriori supplizi per le galline.

Il Primo Ministro avrebbe inoltre chiesto di non usare gabbie di batteria per queste produzioni. Secondo alcuni Deputati, che avrebbero poi riferito all’associazione, il Primo Ministro ha evidenziato come non ci sia motivo di mettere  galline in gabbia.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati