fucili caccia
GEAPRESS – Intervento dei Comandi Stazione del Corpo Forestale dello Stato di Agnone e Carovilli, entrambi in provincia di Isernia, nei confronti di due cacciatori originari della provincia di Frosinone.

I fatti sono occorsi sabato mattina in località “Masseria Raimondo”, nel territorio di Poggio Sannita. I Forestali attirati da alcuni spari, hanno iniziato a perlustrare la zona coadiuvati da colleghi chiamati a rinforzo.

Quando si sono trovati in presenza degli armati, i due hanno tentato di difendersi esibendo un permesso per l’attività venatoria dell’Ambito Territoriale di Caccia Alto Vastese che però ricade nella regione Abruzzo. A loro dire, riferisce sempre il Corpo forestale dello Stato, era stata proprogata la caccia al colombaccio fino al 10 febbraio. Per il resto non si sarebbero reso conto di avere sconfinato nella provincia di Isernia. Una giustificazione che però non è stata ritenuta credibile.

I due, trovati in possesso di animali abbattuti, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria per il reato di esercizio di attività venatoria in periodo di divieto generale.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riserva