richiami enpa
GEAPRESS – Alla vista dei Carabinieri e delle Guardie dell’ENPA, numerosi bracconieri si sarebbero dati alla fuga.

Dunque, si ripropone ancora una volta il problema del bracconaggio nell’isola di Ischia, più volte divenuta oggetto di interventi di repressione a tutela dell’ambiente e della fauna selvatica.

L’operazione congiunta di Carabinieri e Guardie volontarie ENPA si è svolta stamani ed ha comportato la denuncia di una persona, oltre che il sequestro del fucile, di un centinaio di cartucce e di un richiamo acustico vietato dalla legge. Quest’ultimo, come è noto, è uno strumento elettronico in grado di riprodurre il verso della specie di avifauna selezionata. In tale maniera il canto artificiale finisce per attirare i selvatici che saranno facilmente uccisi del bracconiere.

Oltre alla denuncia penale al bracconiere sono state elevate sanzioni per un importo complessivo di alcune migliaia di euro.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati