rinoceronte  indiano
GeaPress – Non solo Africa ma anche India. Anche negli Stati indiani ove ancora resiste il rinoceronte asiatico si combatte, spesso con arma in mano, la battaglia contro i bracconieri. Anche in questo caso il prezioso corno sembra essere destinato ai mercati cinesi.

Nel Kaziranga National Park, nello Stato indiano dell’Assam, dall’inizio dell’anno sono 18 i rinoceronti uccisi dai fucili mitragliatori dei bracconieri. L’ultimo del quale se ne ha notizia, risale a sabato scorso quando le Guardie del Parco, attirate dall’esplosione di un colpo di arma da fuoco, hanno individuato due bracconieri ed il corpo di un rinoceronte. Dallo scontro a fuoco che ne è scaturito, uno dei due malviventi è rimasto ucciso mentre il secondo è riuscito a fuggire.

Poco più di due settimane addietro un altro scontro a fuoco  si era concluso con la fuga di due bracconieri. Una femmina di rinoceronte era stata trovata uccisa (vedi articolo GeaPress).  A seguito di questo episodio i controlli antibracconaggio erano stati intensificati. L’allerta, però, era già alta. Ai primi di aprile, altri due bracconieri erano rimasti uccisi nel corso di una imboscata tesa dalla polizia. I fatti erano avvenuti sempre nello Stato dell’Assam nel Pobitora Wildlife Sanctuary (vedi articolo GeaPress). 

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati