GEAPRESS – Un proprietario di fabbrica, un gioielliere ed un negoziatore di azioni. Si tratta delle qualifiche lavorative dei tre nuovi arresti, in India, per contrabbandato di pelli di tigre.

I tre sono stati arrestati nella periferia orientale di Delhi venerdì scorso. Sembrerebbe che le pelli dei poveri animali venissero nascoste tra i jeans della fabbrica. L’operazione di Polizia sarebbe avvenuta a seguito di una soffiata pervenuta all’associazione People for Animals.

Evidentemente il lucroso commercio di fauna selvatica, ormai pari a quello di droga e di armi, deve convenire talmente tanto da mettere a rischio chi, con il tipo di lavoro ricoperto, non deve avere tanti problemi di soldi.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati