GEAPRESS – Sono 197 le tigri  morte in India negli ultimi tre anni. Il 2012 è stato l’anno con il più alto numero di tigri decedute. Ben 88, 59 delle quali a causa del bracconaggio. Il numero più elevato è stato poi registrato in due Stati della confederazione indiana. Si tratta del Madhya Pradesh e del Karnataka

I dati sono stati forniti dal Ministro dell’Ambiente e delle Foreste Jayanthi Natarajan.

Nel 2011, su un totale di 56 tigri decedute, gli episodi di bracconaggio hanno riguardato 126 animali. Nel 2010, invece, si trattava di 28 casi su 53 morti registrate.

Secondo il Ministro, grazie alle misure di conservazione, l’India avrebbe comunque un numero significativo di tigri. In aumento rispetto agli altri 13 paesi dove il grande felino vive.

In India sono state istituite 39 riserve dedicate alla tigre. Solo in quattro casi il grado di protezione sarebbe risultato inefficace.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati