GEAPRESS – Un morto ed un ferito grave. E’ questo il bilancio dell’ennesimo giorno che ha fatto registrare gravi incidenti di caccia.  Si tratta, in entrambi i casi di battuta di caccia al cinghiale. L’incidente mortale è avvenuto a Lodè, in provincia di Nuoro. Secondo le prime ricostruzioni, il cacciatore, di appena 18 anni, si stava apprestando a raggiungere il luogo ove erano state parcheggiate le automobili.  Il proiettile, forse deviato dal guard rail, esploso da un compagno di battuta, lo ha raggiunto in pieno petto. In quel momento, a quanto pare, era stato avvistato un cinghiale.  I giornali sardi hanno riferito che il giovane avrebbe compiuto la maggiore età proprio oggi.  In macchina, a quanto pare, la torta di compleanno.

A Bargagli, in provincia di Genova, un cacciatore di 45 anni è stato invece raggiunto all’ascella da un colpo esploso durante la battuta al cinghiale. L’uomo è ricoverato in gravissime condizioni al San Martino di Genova. Appena pochi giorni addietro, vi erano stati  altri gravi incidenti, sempre durante battute di caccia, in provincia di Palermo e di Roma (vedi articolo GeaPress).

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati