naso di porco
GEAPRESS – Oltre 2.000  Tartarughe naso di porco,  sequestrate ad Hong Kong nello scorso mese di gennaio, hanno fatto ritorno nel paese ove erano state illecitamente prelevate, ovvero l’Indonesia. Verranno tutte reintrodotte nel loro ambiente naturale così come rivela l’Ufficio Traffic, l’ONG specializzata nella repressione dei commerci illegali di fauna selvatica.

I sequestri nei due paesi, sempre dall’inizio dell’anno, ammontano a ben 11.122 animali. Una cifra enorme, secondo l’Ufficio Traffic. I tartarughini dell’ultimo sequestro di Hong Kong, prima di essere spediti a Giacarta, erano stati presi in cura da un centro specializzato.

Le principali minacce per la Tartaruga naso di porco, oltre alle  modifiche dell’habitat, sono riferibili al mercato internazionale dei contrabbandieri. Secondo il dottor Chris R. Pastore, direttore dell’Ufficio TRAFFIC  per il sud – est asiatico, l’Indonesia continua ad essere uno dei centri principali al mondo per il commercio illegale di questi animali.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati