gabbietta grosseto
GEAPRESS – “E’ successo”, così commenta l’associazione Arca 2000 alla notizia che il Comune di Grottammare ha stabilito di vietare la vendita di animali vivi nel mercato ambulante. Il tutto in occasione dell’annuale fiera che accompagna la festa del Patrono San Paterniano, quest’anno fissata per il 13 e 14 luglio.

Con Delibera di Giunta n.92 del 14 maggio 2013, è infatti stabilito che “sarà vietata l’esposizione di animali vivi e pertanto non saranno ammesse le domande di partecipazione di commercianti intenzionati a esporli in fiera” . Questo quanto comunicato dagli animalisti.   L’augurio (anche a nome degli animali) è ora che “questa scelta di civiltà” resti definitiva applicandosi ad ogni altra fiera e mercato che il calendario preveda sul territorio. Il riferimento è già alla fiera autunnale di San Martino.

In tal maniera, dicono sempre gli animalisti, la città non vedrà più animali portati nei mercati o messi in palio come premi in lotterie. Un esempio, quello della decisione ora intrapresa dall’amministrazione comunale, senz’altro da esportare “per tutte le altre città che sceglieranno di essere, realmente e concretamente, “animal friendly”.”.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati