Alla fiera del bestiame di Giarratana (RG) aveva portato con sé il passaporto equino, modello relativo al trasporto dell’animale e microchip. Peccato, però, che il cavallo era stato macellato clandestinamente. Lo hanno scoperto i Carabinieri del locale Comando Stazione unitamente a personale del Nucleo CC Antisofisticazioni e del servizio veterinario dell’Asp di Ragusa, che hanno provveduto a denunciare un cittadino di Modica.

Un problema, quello della identificazione degli animali, evidentemente diffuso nel corso della fiera di Giarratana, visto che gli stessi Carabinieri hanno provveduto a sequestrare ben 44 cavalli privi della necessaria certificazione sanitaria. Nel corso degli stessi controlli venivano altresì elevate sanzioni per un ammontare complessivo di 40.000 euro. Le violazioni sono al Testo Unico delle Leggi Sanitarie e in particolare riguardano la mancata identificazione dei cavalli e per la movimentazione di animali senza certificazione per anemia infettiva.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati