canne da pesca
GEAPRESS – Intervento, nella mattinata di ieri, della Squadra Nautica del Corpo forestale dello Stato di Monte Argentario (GR) alle dipendenze del C.T.A. – C.F.S. di Portoferraio (LI).

Nel corso di un servizio mirato alla prevenzione della pesca di frodo all’interno delle aree marine protette dell’Isola di Giannutri, i Forestali hanno sorpreso un’imbarcazione di circa 10 metri con a bordo tre persone, di cui due colte in flagrante a pescare “a traina” con esche artificiali.

Secondo quanto diffuso dal Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano i due si trovavano nello specchio di mare dove vige la tutela integrale. L’area di intervento era infatti quella de “I Grottoni”.

A finire sotto sequestro sono state due canne da pesca con mulinello ed esca artificiale. I Forestali hanno provveduto ad identificare le persone a bordo e a denunciarle. Per i due una sanzione amministrativa di circa 1.700 euro.

Il Presidente Sammuri ringrazia il Comandante del CTA-CFS di Portoferraio Iacopo Mori e la Squadra Nautica di Monte Argentario per la brillante operazione e per l’impegno costante contro la pesca di frodo.
© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati