incendio II
GEAPRESS – A seguito di una serie di incendi boschivi occorsi fra il 30 Agosto ed il 4 Settembre del 2013, grazie all’attività investigativa congiunta dei forestali del Comando Stazione di Genova-Prato e del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale (NIPAF) del Comando Provinciale di Genova, e del personale della Polizia Municipale del Distretto III Molassana, si è giunti all’identificazione del presunto responsabile degli eventi.

Elemento importante dell’attività, riferisce il comunicato della Forestale, è stata l’acquisizione dei filmati video di una telecamera di controllo di proprietà del Comune di Genova posta nel piazzale del Forte di Santa Tecla che ha catturato gli eventi di uno degli incendi occorsi e che ha permesso di identificare in maniera completa l’esecutore materiale.

Gli incendi avevano causato, oltre i danni alla vegetazione bruciata, un elevato allarme fra gli abitanti del quartiere cittadino, data anche la vicinanza, oltreché di abitazioni, di uno stabilimento di vendita di fuochi d’artificio, circostanza per la quale al soggetto verrà contestata anche l’aggravante del “pericolo per edifici”.
L’uomo, un cinquantenne con probabili problemi di dipendenza da alcolici, era stato già notato da alcuni testimoni che ne avevano fornito una descrizione precisa, poi confermata dalle immagini acquisite.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati