piccione ali tagliate
GEAPRESS – Nuovo recupero di piccione con le ali mutilate a Garlenda (SV). Già nei dintorni di Albenga, però, vi era stato il recupero di diversi volatili rinvenuti nelle identiche condizioni. Animali, sottolinea l’ENPA savonense, messi così in condizione di non potere più volare. Occorrerà, infatti, fare ricrescere le penne; un’attesa che potrebbe durare diversi mesi

Un lavoro in più per i volontari che in questa maniera dovranno mantenere in voliera i poveri animali finchè non saranno pienamente riabilitati. Un impegno che, a norma di legge, spetterebbe agli enti pubblici.

Del caso di Garlenda se stanno ora occupando le Guardie Zoofile dell’ENPA. Si dovrà cioè capire se si tratta della “vendetta” di qualche sadico infastidito dalla loro presenza oppure la cattura a scopo alimentare. Ottenere, in quest’ultimo caso, la prigionia in qualche recinto o cantina in attesa di finire macellati e cucinati. Forse, ipotizzano dall’ENPA, gli animali soccorsi potrebbero essere riusciti a fuggire.

In ogni caso si tratta di maltrattamento di animali e caccia illecita, poiché anche i colombi appartengono alla fauna selvatica italiana e ne è vietata la cattura. Chiunque avesse informazioni utili, anche anonime, potrà telefonare allo 019 824735, da lunedì a sabato, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, o scrivere a savona@enpa.
org.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati