pesce spada pezzi
GEAPRESS – Controlli sulla filiera della pesca da parte della Guardia Costiera di Gallipoli (LE). A finire nelle mire dei militari è stato un ristorante di Santa Maria al Bagno, trovato in possesso di dieci chilogrammi di varie specie ittiche congelate, prive dell’etichettatura e della documentazione sulla tracciabilità. Contestata una sanzione amministrativa di millecinquecento euro. Tutto il pescato è stato posto sotto sequestro.

Nei giorni scorsi, sempre la stessa Capitaneria, aveva inoltre provveduto ad un controllo presso un magazzino specializzato nella commercializzazione di prodotti ittici. Un verbale di contestazione di illecito amministrativo è ora stato contestato ad una pescheria di Gallipoli essendo risultato alle indagini degli inquirenti, l’acquisto di pescato sottoposto a fermo pesca presso il magazzino in questione. Si trattava di pesce spada per il quale è stato possibile rintracciare e sanzionare il comandante del motopesca.

La Capitaneria di Porto di Gallipoli informa che i controlli per la tutela del consumatore e la ricostituzione degli stock di specie ittiche sottoposte a fermo continueranno senza sosta su tutto il territorio salentino.

© Copyright GeaPress – Tutti i diritti riservati